Headquarter Prysmian Group - Milano

Energia nuova

NELLA MILANO CONTEMPORANEA LE ANTICHE INDUSTRIE ENERGIVORE LASCIANO IL POSTO A NUOVI SPAZI PRODUTTIVI NEI QUALI L'ENERGIA VINCENTE È QUELLA DELLA MENTE E IL REQUISITO PRIMARIO PER OTTENERLA È IL BENESSERE PSICOFISICO DELLE PERSONE

AUTORE
Virginio Briatore
FOTO
Saverio Lombardi Vallauri
PROGETTISTA
Maurizio Varratta
CONTRACTOR
Italiana Costruzioni
PIASTRELLE
MARAZZI

Il nuovo Headquarters Prysmian a Milano, progettato dallo studio dell'architetto genovese Maurizio Varratta, è un complesso edilizio caratterizzato da una forma architettonica apparentemente semplice, ma tecnologicamente molto avanzata, che segue i principi più attuali legati alla sostenibilità energetica, alla qualità degli spazi abitati e al rispetto per l'ambiente.
Il progetto è stato realizzato sul lotto sgomberato a seguito dalla demolizione dell'edificio industriale preesistente denominato ‘Ansaldo 20'. Del vecchio complesso immobiliare sono stati conservati solamente due edifici: un fabbricato posto sul confine Nord del lotto, che nel progetto di riqualificazione dell'area viene denominato ‘Energy House', adibito appunto all'alloggiamento delle centrali impianti funzionali al nuovo complesso e l'edificio denominato ‘Torre di filatura', già dedicato alla ricerca applicata ai cavi e alle fibre ottiche, quale simbolo del passato industriale dell'area e nuovo land mark territoriale.
Funzionalmente l'intero complesso è composto di quattro corpi di fabbrica, caratterizzati da una struttura modulare in carpenteria metallica con copertura a falde inclinate e solai in cls prefabbricato, destinati agli uffici, servizi e attività connesse, intervallati a loro volta da due ‘Serre', ossia da spazi vetrati a tutt'altezza destinati ai collegamenti tra i vari corpi e alla mobilità interna in generale, contrassegnati dalla presenza di una vegetazione del tipo idroponico intervallata da vasche d'acqua, che nel complesso contribuiscono alla regolazione del microclima.
Come spiega l'architetto Varratta fin dalle fasi iniziali è stata posta grande attenzione agli aspetti ambientali: ”L'edificio preesistente è stato completamente demolito e tutti i materiali che lo componevano sono stati riciclati. Il nuovo edificio non consuma suolo vergine, segue i principi del 'costruire sul costruito' e infatti ricalca il sedime di quello precedente anzi ne riduce l'impatto, utilizza anche parte delle vecchie fondazioni, non ha parti interrate e quindi non sono stati necessari nuovi scavi. I materiali con cui è stato costruito sono in massima parte riciclati e sicuramente tutti riciclabili.”.
Con i pannelli fotovoltaici posizionati sulle falde rivolte a Sud degli edifici e su quelli vetrati a copertura dei posti auto si copre quasi tutto il fabbisogno di energia attraverso le fonti rinnovabili.
Nell'insieme il complesso è una piccola città che trasmette e vive di un'energia nuova, in cui tutto dagli alberi a foglie caduche che lasciano vivere il ritmo delle stagioni alla scelta dei vetri e dei sistemi di schermatura esterna, con brise soleil, e interna, con tende, che garantiscono ottimi livelli di illuminamento naturale per più del 75% degli spazi occupati, è pensato per cercare un equilibrio fra uomo e ambiente. In sintesi come dice Maurizio Varratta: ” Il progetto garantisce una buona qualità di vita ai suoi occupanti nel rispetto dei più elevati standard internazionali.”
In totale sono stati utilizzati pavimenti e rivestimenti ceramici per una superficie complessiva di ca 16.000 mq; all'interno dei blocchi ufficio a fronte di esigenze legate alla durata, alla resistenza meccanica e alla pulizia gli architetti hanno scelto di impiegare per le pavimentazioni, sia su sopraelevato che su massetto, il gres ceramico 60 x 60 ; inoltre per ottenere una finitura che non sembrasse una semplice piastrella, ma piuttosto ricordasse il ‘calore' e l'aspetto estetico di un tessuto hanno scelto un gres porcellanato di MARAZZI (custom made) nella colorazione grigio scuro che estesa a tutto l'edificio ha generato un effetto di continuità.

Piastrelle
Marazzi Custom
Tipologia
grès porcellanato
Formati
30x60, 60x60 cm
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): conforme
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): conforme
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): conforme
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme


  Richiedi info progetto
  Info azienda
  Galleria Prodotti


Progetti » MARAZZI » Headquarter Prysmian Group - Milano