Case Study House #26

Vetro, acciaio e ceramica in Nord California

UN INTERVENTO DI GRANDE RIGORE E RISPETTO IN UNA CASA MODERNISTA: LA CASE STUDY HOUSE #26 DI SAN RAFAEL

AUTORE
Laura Maggi
FOTO
David Whitcomb (CallisonRTKL)
PROGETTISTA
Cord Struckmann Architect
CONTRACTOR
Escarlata Tile
PIASTRELLE
GIGACER

Il progetto di ristrutturazione di una delle Case Study Houses della California, la #26 di San Rafael, firmato dallo studio Cord Struckmann Architect di San Francisco, si è aggiudicato la Residential Honorable Mention nella Ceramics of Italy Tile Competion 2017. L'intervento in un'architettura residenziale modernista di grande pregio storico, costruita nel 1963 da Beverly D. Thorne, includeva infatti anche la sostituzione dei rivestimenti a terra in molte delle zone living, in precedenza coperte da moquette e pavimenti in vinile, con materiali selezionati accuratamente per rispettare l'integrità del progetto originale. La scelta dell'architetto Cord Struckmann, al tempo stesso progettista e proprietario della villa, con studi di Storia dell'arte e Restauro in Italia e oltre vent'anni di pratica architettonica a livello internazionale, è caduta sulla collezione Gigacer Concrete, preferita per le caratteristiche della texture, la qualità del prodotto e le grandi dimensioni delle lastre in gres porcellanato.
La Case Study House #26 è l'unica situata nel Nord della California ed è stata progettata negli anni Sessanta come prototipo di una casa unifamiliare da edificarsi su un ripido pendio grazie a un impiego creativo dell'acciaio: con la fortuna di aver avuto un unico proprietario, è rimasta inalterata per oltre cinquant'anni, sino al 2015 quando Cord Struckmann la acquistò come sua residenza principale. ”Nonostante abbia più di mezzo secolo, la CSH#26 ha un look estremamente attuale, di segno minimale e contemporaneo”, racconta. ”La struttura è molto semplice: si compone di una base e di un tetto, collegati e tenuti insieme da elementi d'acciaio e chiusi da pareti di vetro. A ridosso della collina e affacciata sul vasto panorama californiano offre una grande privacy, oltre a essere immersa nel verde e a soli 30 minuti dallo studio di San Francisco”. Rientra nel programma delle Case Study Houses, promosso nel secondo dopoguerra dalla rivista Arts & Architecture, uno tra i contributi più importanti della California alla storia dell'architettura americana grazie alla realizzazione di alcuni tra i migliori esempi di architettura modernista della metà del Novecento. Al progetto parteciparono architetti del calibro di Richard Neutra, Raphael Soriano, Craig Ellwood, Charles e Ray Eames, Pierre Koenig, Eero Saarinen, A. Quincy Jones e Ralph Rapson con l'intento di disegnare a realizzare case-modello efficienti come risposta al boom edilizio esploso negli Stati Uniti alla fine della Seconda Guerra Mondiale e il ritorno a casa di milioni di soldati. L'idea di fondo era quella di approntare esempi edificabili di residenze moderne destinati alla produzione in serie, ma nonostante nessuna delle case-prototipo ebbe tale destino (come invece avvenne alle case Eichlers), i progetti elaborati esercitarono una forte influenza sugli architetti e designer del tempo. Oggi la pianta longitudinale della casa è equamente ripartita in zona giorno e zone notte, entrambe affacciate sul lungo terrazzo aperto sulla natura circostante e illuminate dalla luce naturale che filtra attraverso le vetrate a tutta parete della facciata. L'intervento di Struckmann per adeguarla agli standard odierni è stato ridotto al minimo, per non alterare lo spirito del luogo, e si è concentrato sul lifting degli interni, dei rivestimenti e dei servizi. Persino in cucina è riuscito a risistemare e ripristinare gli elementi contenitori in acciaio degli anni '60, optando invece per i grandi classici del design per arredare con mano leggera gli interni.
Gli attuali proprietari, consci dell'importanza storica dello spazio che incarna la quintessenza del progetto architettonico della metà del '900, come sottolineano sul sito web che hanno creato appositamente (www.csh26.info) ricco di informazioni e dettagli costruttivi, aprono la casa agli amanti dell'architettura, con la possibilità di organizzare eventi privati in una location eccezionale.

Piastrelle
Gigacer Concrete
Tipologia
grès porcellanato
Formati
60x120 cm
Colori
Graphite
Caratteristiche tecniche
Assorbimento d’acqua (ISO 10545-3): ≤ 0,1%
Resistenza all’attacco chimico (ISO 10545-13): conforme
Resistenza all’usura e all’abrasione (ISO 10545-6): ≤ 145 mm3
Resistenza alle macchie (ISO 10545-14): conforme
Resistenza al gelo (ISO 10545-12): conforme
Resistenza alla flessione (ISO 10545-4): 40 N/mm2
Resistenza alla scivolosità (DIN 51130): R10
Resistenza agli sbalzi termici (ISO 10545-9): conforme
Resistenza alla dilatazione termica lineare (ISO 10545-8): conforme

Certificazioni e premi
ISO 14001, NF UPEC


  Richiedi info progetto
  Info azienda
  Galleria Prodotti


Progetti » GIGACER » Case Study House #26